Tornare in Forma senza Troppe Rinunce

Ecco le astuzie per perdere peso senza fare troppe rinunce.

Con l’arrivo della bella stagione, chi più chi meno abbiamo voglia di leggerezza, di scoprirci di più e di sentirci più in forma.

La voglia di stare all’aria aperta è un ottimo alleato per eliminare la “zavorra” accumulata durante il periodo invernale.

Ci sono dei piccoli accorgimenti che ci possono aiutare ad eliminare quei chili di troppo senza eccessivo sforzo, ma una cosa è fondamentale: la costanza.

Dimagrire senza dieta è possibile: per perdere peso basta infatti mettere in atto delle semplici astuzie, senza seguire diete rigide o restrittive che condizionano il nostro umore e mettono a dura prova la nostra volontà. È però importante imparare alcune regole di comportamento: semplici metodi da mettere in atto ogni giorno, come svolgere attività fisica, mangiare nel modo giusto e non solo. Scopriamo allora le strategie efficaci da seguire ogni giorno per dimagrire senza troppe rinunce, utilizzando anche un po’ di astuzia, per sentirvi snelle e di ottimo umore senza privazioni.

Mangiare ad orari regolari accelera il metabolismo

Una soluzione fondamentale e da non sottovalutare è quella di mangiare ad orari regolari seguendo il vostro orologio biologico. In questa maniera il vostro metabolismo ritroverà il giusto ritmo tra la fase del digiuno e quella della digestione. Non tutti infatti siamo predisposti per mangiare agli stessi orari. L’importante è però essere costanti dedicando ai pasti dei momenti precisi della giornata: parliamo di crononutrizione, un modo di stabilire delle regole di comportamento a tavola che ci aiuteranno anche a dimagrire senza seguire una dieta.

Fare colazione al massimo entro un’ora dal risveglio;

dopo quattro o sei ore preparatevi per il pranzo che dovrà essere nutriente e a base di proteine (es. carne, pesce, legumi, soia, cereali);

5 ore più tardi mangiate un frutto per fare una ricarica di zuccheri sani;

la sera cenate preparando pietanze leggere (minestrone con l’aggiunta di cereali, pesce, carni bianche alla griglia sempre con contorno di verdure fresche).

Ci sono poi dei trucchetti da adottare per adeguare lo schema alle vostre giornate: se la sera avete fatto tardi potete abbinare colazione e pranzo mangiando un pasto nutriente e leggero tra le 10 e le 14 (brunch) per poi cenare normalmente, il tutto cercando di stabilire sempre un certo equilibrio che sarà solo vostro.

Non è necessario né digiunare nè mangiare solo riso in bianco, il segreto è equilibrare.


Iscriviti alla nostre newsletter per essere aggiornato sui nuovi articoli. Non ti invieremo spam ma solo contenuti interessanti per il tuo benessere e la tua salute. Potrai disincriverti in qualsiasi momento con un semplice click. Inserisci Nome ed email qui sotto:


Limitate le farine e i latticini. Molte persone non li digeriscono bene e questo può essere causa di depositi di grasso.

Fate esercizio regolarmente. Più che un trucco per perdere peso senza soffrire è una sana abitudine. Fate attività fisica almeno tre volte alla settimana.

Non mangiate davanti alla TV, parlando molto o con la mente distratta da troppe preoccupazioni.

Mangiate ananas e papaya a digiuno, entrambe aiutano a eliminare i liquidi e a pulire l’organismo.

Non mangiate alimenti fritti o precotti, sono pieni di grassi poco salutari. Se non avete alternative, mangiatene una piccola quantità, possibilmente accompagnandoli a un’insalata o a verdure e a un infuso digestivo.

Non mangiate la frutta a fine pasto. Visto che rallenta la digestione. È meglio mangiarla a metà mattina o a metà pomeriggio. Potete però mangiare una mela o una pera, frutti considerati “più neutri”.

Una volta a settimana potete decidere di mangiare solo verdure; pranzo e cena con vegetali non amidacei cotti e crudi conditi con olio di oliva (non più di tre in tutta la giornata).

Abituatevi a non terminate il pasto completamente sazi. Alzatevi da tavola con una lieve sensazione di fame: sparirà nel giro di pochi minuti.

Abituatevi a salire le scale invece di usare l’ascensore. È un modo facile per fare un po’ di movimento ogni giorno.

Evitate di mangiare i dolci a fine pasto. È meglio mangiarli di tanto in tanto e lontano dai pasti, in modo da gustarli di più e, soprattutto, digerirli meglio.

Conoscevate già questi trucchi per perdere peso senza dovere troppo soffrire? Metteteli in pratica e recuperate il vostro peso ideale e se volete un esempio di dieta da potere fare una volta al mese.

Guardate qui l’esempio per liberarvi dei due chili di troppo che vi appesantiscono.

Primo giorno:

Colazione – Mangiate uno yogurt bianco magro, unite due cucchiai di fiocchi di cereali ma senza zucchero e 4-5 mandorle; bevete un tè oppure un caffè.

Pranzo – Un piatto con 40 g d riso basmati e un filetto di pesce al vapore, con contorno di verdure saltate in padella con zenzero fresco.

Cena – Una zuppa di lenticchie; una porzione di catalogna saltata in padella con un pizzico di zenzero in polvere.


Iscriviti alla nostre newsletter per essere aggiornato sui nuovi articoli. Non ti invieremo spam ma solo contenuti interessanti per il tuo benessere e la tua salute. Potrai disincriverti in qualsiasi momento con un semplice click. Inserisci Nome ed email qui sotto:


Secondo giorno

Colazione – Mangia una fetta di pane integrale o di segale con ricotta e un cucchiaino di marmellata senza zuccheri; bevi un tè o un caffè.

Pranzo – Preparate 50 g di cous cous con verdure (potete scegliere tra zucchine, peperoni, pomodori) e straccetti di pollo al forno (70G) al curry (nella miscela di spezie è presente lo zenzero).

Cena – Preparate un passato di carote al quale unirete una grattugiata di zenzero fresco; un filetto di sogliola con contorno di spinaci conditi solo con il succo di limone.

Terzo giorno

Colazione – Una fetta di pane integrale con prosciutto cotto; un frutto; bevete un tè o un caffè.

Pranzo – Preparate una pasta di legumi condita con il sugo di pomodoro; verdure miste con un pizzico di zenzero in polvere.

Cena – Preparate 150 g di pollo marinato per 30 minuti in una salsina ottenuto con lo zenzero fresco, un cucchiaino di olio di oliva, succo di limone e un cucchiaino di salsa di soia, poi passatelo ai ferri. Potete accompagnare il pollo con una porzione di broccoli al vapore e completare con due gallette di riso.

Come spuntino potete mangiare un frutto di stagione e tre nocciole oppure un pacchetto di cracker di soia.

A questa dieta abbinate anche, ogni giorno prima di pranzo e cena una bevanda a base di acqua allo zenzero.

Preparala così: metti 4 cm di zenzero a pezzi in due litri di acqua e lascia in infusione una notte. Bevi due bicchieri d’acqua mezz’ora prima del pranzo e due bicchieri prima della cena. Così il dimagrimento sarà più rapido.

Ricordatevi che ridurre le calorie assunte e praticare il digiuno breve con regolarità, ad esempio una volta a settimana aiuta ad ottenere benefici importanti.

La dieta della pizza: tutti i giorni e perdi chili

Come scegliere la pizza giusta

E’ il tuo piatto preferito? Non riesci proprio a rinunciare alla pizza? E’ la più grande rinuncia che il nuovo regime ipocalorico ti impone? Niente paura, con qualche accorgimento mangiare pizza a dieta e possibile ed è possibile farlo anche tutti i giorni.

Pizza sì ma light
La pizza non fa aumentare di peso, basta seguire le indicazioni per mantenere le giuste proporzioni tra carboidrati e proteine. Bisogna poi scegliere la pizza giusta, cioè quella priva di salumi, carne, uova, e ricca di verdure crude e grigliate. Ok al pomodoro se non ci sono problemi di infiammazioni intestinali ma meglio evitare la mozzarella e optare per le scaglie di parmigiano. La pizza non è un pericolo per la linea se poi negli altri pasti vanno introdotte molte verdure e frutti.

I vantaggi nutrizionali della pizza
Non mette solo di buonumore, la pizza assicura anche altri benefici se preparata in maniera artigianale e con ingredienti di prima scelta. La ricchezza di acidi grassi insaturi dell’olio di oliva, oltre alla presenza di vitamine e di sostanza antiossidanti, lo rende un alimento buono per la salute e contrasta la formazione del colesterolo cattivo, favorendo invece la circolazione, proteggendo il sistema cardiovascolare e contrastando l’azione dei radicali liberi. L’impasto, soprattutto se ha base di cereali integrali e di grani antichi rilasciano energia e sono un ottimo contenuto proteico, aiuta a controllare la fame, fornendo energia a lento rilascio e mantenendo a lungo il senso di sazietà. Pranzare o cenare con una pizza significa evitare fastidiosi cali glicemici e non sentire la necessità di ricorrere agli snack per esempio. Una pizza del peso di 250 grammi apporta una quantità di calorie pari a 650 o 700, come un piatto di pasta condito.

La dieta della pizza giorno per giorno
Nel corso di questa dieta però bisogna evitare del tutto altri sfizi: dolciumi, insaccati, prodotti industriali in genere, alcolici. Nel frattempo, bisogna bere durante la giornata molta acqua, circa due litri al giorno, e accoppiare alla dieta un’attività fisica costante, quotidiana. Almeno 30 minuti di bicicletta o di camminata a passo svelto. La pizza in questa dieta sostituisce un pasto al giorno. Il secondo pasto della giornata sarà quindi molto light. A colazione si può mangiare uno yogurt parzialmente scremato oppure frutta fresca, un bicchiere di tè e tre fette biscottate integrali oppure cereali integrali con un bicchiere di latte scremato. Per merenda si mangia solo frutta fresca o frullato.

Lunedì
A pranzo insalata di verdura fresca e prosciutto crudo, a cena pizza con zucchine e pomodori freschi.

Martedì
A pranzo frittata con patate e insalata, a cena pizza con i funghi e insalata.

Mercoledì
A pranzo spinaci passati in padella e frutta fresca, a cena pizza margherita.

Giovedì
A pranzo spiedini di verdure e formaggio e insalata verde, a cena pizza napoletana

Venerdì
A pranzo zucchine ripiene, a cena pizza con le patate e insalata verde.

Sabato
A pranzo due fettine di manzo ai ferri con contorno di carote, a cena focaccia bianca al rosmarino.

Domenica
A pranzo involtini con prosciutto, lattuga e parmigiano, fagiolini in agrodolce e a cena pizza capricciosa.

Le furbate per dimagrire in maniera rapida ed efficace


Iscriviti alla nostre newsletter per essere aggiornato sui nuovi articoli. Non ti invieremo spam ma solo contenuti interessanti per il tuo benessere e la tua salute. Potrai disincriverti in qualsiasi momento con un semplice click. Inserisci Nome ed email qui sotto:


Se sai cosa mangi, la dieta diventa più rapida ed efficace

Quando decidi mi metterti a dieta, perché la dieta sia più duratura, rapida ed efficace devi innanzitutto rivedere il tuo stile di vita e avere un obiettivo. Dopo devi programmare.

Esattamente come quando pensi ad un viaggio, sogni la meta e poi decidi come raggiungerla. Decidere di mettersi a dieta perché si sono accumulati quei due tre chiletti in più che ci rendono più stanchi, appesantiti e che non ci fanno vivere bene, è essenziale, così come rivedere in primis le nostre abitudini alimentari.

Se sai cosa mangi, la dieta diventa più rapida ed efficace, quando i risultati tardano ad arrivare o restano a metà c’è sempre un errore, consapevole o no, nelle nostre abitudini alimentari e nelle nostre scelte quotidiane.

Ovviamente le nostre abitudini alimentari e il nostro stile di vita non possono cambiare in pochi giorni, ma è necessario sempre sapere da dove partire e adottare dei piccoli accorgimenti che ci aiuteranno ad arrivare prima alla meta, cioè eliminare i chili di troppo.

Dimagrire e restare in forma significa infatti sì seguire una dieta dimagrante, ma significa cercare anche di mantenere costantemente un’alimentazione equilibrata, così da evitare quello che viene definito effetto a fisarmonica, un’alternanza di dimagrimento e ingrassamento ciclica che ha tutt’altro che effetti benefici sul corpo e l’organismo.

Fondamentale per centrare l’obiettivo è non solo curare l’alimentazione, ma anche il nostro stile di vita, che deve essere sano, e curare l’attività fisica, che va svolta in maniera costante e regolare per mantenersi in forma ma anche per tenere attivo il nostro metabolismo. Per dimagrire occorre mangiare e muoversi nel modo giusto.

Se avete uno stile di vita sedentario, prima di intraprendere qualsiasi tipo di attività fisica è importante però che vi sottoponiate prima ad un controllo medico che valuterà il vostro stato fisico e in particolare la salute del vostro apparato muscolo-scheletrico e di quello cardiocircolatorio.

L’attività fisica più idonea a bruciare grassi è quella aerobica (come camminare, andare in bicicletta, ecc.) praticata a un’intensità moderata. A questo livello di intensità si produce anche un lieve aumento del tono muscolare e inizia l’adattamento cardiovascolare. Nelle persone adulte, per prevenire l’aumento di peso, oltre alla dieta bilanciata, sono raccomandati almeno 150 minuti a settimana di attività fisica aerobica d’intensità moderata, praticata per almeno 10 minuti consecutivi.

La prima regola per dimagrire in modo sano e duraturo, ma soprattutto per farlo nei modi migliori e con il massimo dei benefici, è senz’altro quello di non perdere peso troppo in fretta, riducendoci alla fame.

Se bisogna perdere soltanto qualche chilo, è importante iniziare a capire cosa potrebbe non andare all’interno delle abitudini alimentari. Troppi grassi? Troppi dolci e troppi zuccheri? Eliminiamoli o limitiamoli, anche gradualmente se non riusciamo di colpo.

Per perdere peso in modo sano e duraturo basta privilegiare soprattutto frutta e verdura fresche di stagione, pesce e carne bianca. Sì a riso, cereali integrali e legumi.

No ai cibi grassi, fritti, cibo da fast food e dolci molto ricchi: vanno limitati a casi eccezionali, giusto per togliersi uno sfizio di tanto in tanto. Ma ci sono degli errori che bisogna assolutamente evitare se decidi di metterti a dieta.

Ecco tutte le astuzie per dimagrire più rapidamente ed efficacemente che non hai considerato, gli errori da evitare per perdere peso più rapidamente ed efficacemente.

  1. Per prima cosa, svuota la dispensa e il frigorifero.
  2. Evita di fare la spesa quando sei affamata o annoiata, per non rischiare di riempire il tuo carrello della spesa di golosità pericolose.
  3. Quando vai a fare la spesa, fai una lista degli alimenti base che ti servono e cerca di attenerti a quella.
  4. Consuma alimenti che accelerano il metabolismo: noci, cioccolato amaro, cannella, aceto, cereali, zenzero.
  5. Evita di saltare i pasti: non solo saltare i pasti è assolutamente contro-producente per il metabolismo, ma si consiglia addirittura di non far passare mai più di 6 ore tra un pasto e l’altro. Mangiare poco ma spesso è fondamentale per accelerare il metabolismo e tenerlo sempre attivo nel corso della giornata, in modo da bruciare di più. Quindi, non scendere mai al di sotto di tre pasti leggeri e due spuntini al giorno, così mantieni il metabolismo sempre in funzione. E bruci di più.
  6. Mangiare in base allo stile di vita che si ha. Se si è sedentari meglio limitare le porzioni; se si è dinamici, è possibile concedersi qualche caloria in più.
  7. Concediti delle piccole tentazioni di tanto in tanto. Che si tratti di un gelato, di un pezzetto di cioccolata fondente o di un altro cibo che ti piace, non privartene totalmente.
  8. Sostituisci il pranzo e la cena con tanta frutta. Un frutto (due se sono piccoli) va bene come spuntino. Ma se proprio vuoi sostituire un pasto per breve tempo, non aumentare le quantità, accompagna, invece, la tua merenda con uno yogurt magro e un piccolo panino.
  9. Controlla bene le etichette nutrizionali delle cose che compri. Se le differenze caloriche non sono davvero significative, preferisci i prodotti tradizionali. Così, eviterai anche di assumere aria o sostanze non assimilabili (e non sane), che vengono usate spesso per aumentare il volume di questi cibi.
  10. Fai attenzione allo spuntino. No ai succhi di frutta, sono una miniera di zuccheri semplici che provocano l’effetto contrario: Lo spuntino lontano dai pasti serve a prevenire cali di attenzione e di energia e a mantenere attivo il metabolismo. Scegli fette biscottate o una barretta di cereali
  11. Scegli un bel piatto di insalata mista, che fa volume e riempie anche la mente ma va sempre accompagnata da una piccola quota proteica leggera. Alterna tonno senza olio, tacchino o petto di pollo, un uovo sodo. Con questo trucco, ti sentirai subito più sazia.

Iscriviti alla nostre newsletter per essere aggiornato sui nuovi articoli. Non ti invieremo spam ma solo contenuti interessanti per il tuo benessere e la tua salute. Potrai disincriverti in qualsiasi momento con un semplice click. Inserisci Nome ed email qui sotto:


La dieta del gelato (sì, dimagrisci davvero)
Dimagrire senza rinunce

Arriva il caldo e resistere alla tentazione di un bel gelato, soprattutto se vuoi mantenerti in forma, può essere davvero molto difficile. Eppure, ci sono regimi alimentari specifici che permettono di godersi lo sfizio di un gelato al giorno senza rinunciare alla prova costume. Il regime in questione è proprio la dieta del gelato che promette di far perdere fino a due chili in una settimana. Seguendo alcuni accorgimenti infatti è possibile non solo cedere alla tentazione golosa di sorbetti & co ma anche trasformare un cibo calorico come il gelato in un alleato della propria dieta.

Il gelato giusto per la dieta
La dieta del gelato parte dal presupposto che si tratti di un alimento completo perché contiene tutti i nutrienti di cui è fatto un pasto: proteine e grassi (dati dal latte), fibre (la frutta) e carboidrati (zuccheri e altri “alimenti accessori”). Naturalmente, se l’obiettivo è perdere peso conviene scegliere gelati light, privi quindi di grassi e zuccheri in eccesso, per esempio quelli alla frutta, con una base di yogurt o di latte vegetale e dolcificati con la stevia o con un dolcificante poco calorico. L’effetto sul cono o nella coppetta sarà naturalmente diverso perché sono proprio i grassi a conferire al gelato la classica morbidezza e la cosiddetta “spalatabilità” cioè la caratteristica che permette al gelato di essere preso e messo sul cono) ma conviene rinunciare a un po’ di consistenza se comunque il gusto non cambia e perdere peso è possibile.

Come funziona la dieta del gelato
Uno dei grandi vantaggi della dieta del gelato è che si può seguire anche fuori casa perché le gelaterie sono ormai piene di varianti light, gelati alla soia per esempio, senza glutine e con dolcificanti diversi dallo zucchero. Nel dubbio, o in mancanza di alternative light, conviene scegliere un sorbetto che è meno calorico in media del classico gelato o un gusto alla frutta senza latte. In alternativa si può preparare in casa in maniera facile e veloce un gelato davvero light, con o senza gelatiera. Una piccola gelatiera, che facilita molto la preparazione, ha comunque un prezzo irrisorio e consente di preparare e conservare in giro un chilo di gelato alla volta.

La ricetta del gelato per la dieta (se vuoi farlo in casa)
Ecco in ogni caso due ricette adatte sia a chi ha la gelatiera e sia a chi non ce l’ha. Per comodità diamo qui la ricetta di un sorbetto che è molto più leggero di un gelato classico perché non è base di creme né di latte. La base di acqua permette infatti di evitare la componente grassa del latte e della panna.
Il procedimento con la gelatiera: frulla in un contenitore 1/3 di polpa di frutta, 1/3 di zucchero e 1/3 di acqua, inserisci il composto nella gelatiera per circa 30 minuti (o secondo le istruzioni dell’apparecchio). Aggiungi come addensante la farina di semi di carrube nelle dose indicate per addensare il gelato e conservarlo in freezer per alcuni giorni. Se non ha la gelatiera procedi così: metti in una bacinella 1/3 di polpa di frutta già frullata, 1/3 di zucchero e 1/3 di acqua. Inserisci il contenitore dentro uno più grande dove avrai messo 2/3 di ghiaccio e 1/3 di sale. La reazione chimica tra questi due elementi crea la temperatura giusta per realizzare il gelato: ti basta mescolare gli ingredienti della bacinella piccola per circa 10 minuti in modo da incorporare la giusta quantità di aria.

La dieta settimanale del gelato
A colazione puoi consumare tutti i giorni cento grammi di yogurt freddo con cereali integrali o fette biscottate integrali con un velo di marmellata senza zucchero. Per gli spuntini di metà mattina e di metà pomeriggio invece puoi alternare frutta di stagione, per esempi una pesca o un’albicocca, un centrifugato di verdura o di frutta o del gelato fatto mettendo in freezer e poi frullando delle fette di banana molto matura.

Lunedì
A pranzo una coppetta con 3 palline di gelato vaniglia e 200 grammi di fragole, a cena 150 grammi di filetto di pesce alla griglia, insalata fresca e 50 grammi di pane nero.

Martedì
A pranzo prosciutto e melone e 2 palline di gelato alla frutta, a cena 150 grammi di arrosto di tacchino, fagiolini al vapore e 50 grammi di pane nero.

Mercoledì
A pranzo una coppetta con 3 palline di gelato allo yogurt e 200 grammi di frutta fresca, a cena 100 grammi di spaghetti al pomodoro e basilico e1 uovo sodo.

Giovedì
A pranzo 200 grammi di insalata di pomodori e basilico, 200 grammi di frutti di bosco con una pallina di gelato al limone. A cena: 130 grammi di carpaccio di manzo, 200 grammi di carote al vapore e una fetta di pane nero

Venerdì
A pranzo una coppetta con 3 palline di gelato al cioccolato e fragola o vaniglia. A cena: 150 grammi di risotto di mare.

Sabato e domenica
Scegli uno dei menu dei giorni precedenti e concediti, la domenica, una pallina di gelato in più.


Iscriviti alla nostre newsletter per essere aggiornato sui nuovi articoli. Non ti invieremo spam ma solo contenuti interessanti per il tuo benessere e la tua salute. Potrai disincriverti in qualsiasi momento con un semplice click. Inserisci Nome ed email qui sotto:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *